· 

Hai la bronchite? Ecco come l'aglio puà aiutarti

L'aglio può aiutarti a curare la bronchite

Hai la bronchite?

Se tu o qualcuno dei tuoi familiari o amici è a letto con influenza, raffreddore e ha la bronchite dovresti sapere che c'è un rimedio casalingo molto potente  che aiuta ad uccidere i batteri che invadono i polmoni e  a eliminare il muco dai bronchi.

Quale? L'aglio.

E voglio condividere con voi una ricetta per per usare l'aglio a questo scopo, in modo da ottenerne il massimo dei benefici. Un semplice rimedio casalingo che si rivela però molto efficace per combattere l'influenza e alleviare i sintomi della costipazione tra cui anche il mal di testa.

Sebbene la maggior parte delle persone sappia che mangiare aglio durante il raffreddore aiuta a rafforzare il sistema immunitario, molte persone non conoscono l'ingrediente più importante per far funzionare l'aglio! L'aglio infatti va schiacciato perché la ricerca ha dimostrato che schiacciando l'aglio si espongono all'aria quelle sostanze chimiche capaci di attivare all'interno delle cellule una catena di reazioni chimiche necessarie per i suoi componenti antibatterici e antivirali.  La ricerca ha dimostrato che l'aglio schiacciato è batteriostatico, antivirale e antimicotico, e che inibisce la crescita di una vasta gamma di agenti patogeni tra cui Staphylococcus sp., Neisseria meningitidis, Corynebacterium diphtheria e Vibrio cholera. Quindi se vuoi usarlo per curare influenza e bronchite dovrai prima tritarlo e lasciarlo esposto all'aria per circa 20 minuti prima di consumarlo.Poichè ingerirlo crudo non è proprio il massimo, io consiglio di assumerlo mescolato con un po' di miele , e in caso di bronchiti o raffreddore consiglio di assumerne dai due ai tre cucchiaini al giorno.

L'aglio è una delle migliori soluzioni naturali per le infezioni delle vie respiratorie superiori perché la sostanza chimica antibatterica presente nell'aglio viene espulsa dal corpo attraverso i polmoni, agendo così fortemente sui batteri nei polmoni. Deve essere utilizzato esclusivamente crudo perchè la  cottura dell'aglio rimuove i composti antibatterici e lo rende inefficace.

Non è comunque adatto a tutti soprattutto in dosi troppo eccessive: per esempio se soffrite di reflusso gastrico o di ulcera sarebbe meglio evitarlo in quanto potrebbe risultare irritante.

L'aglio crudo fresco non dovrebbe neppure essere usato all'inizio della gravidanza a causa della sua azione stimolante sull'utero e neanche e durante l'allattamento poiché tende a causare coliche nei bambini. Anche i diabetici dovrebbero evitarlo, perché influenza sui livelli di insulina. L'aglio fresco può inoltre aumentare gli effetti dei farmaci anticoagulanti , quindi non dovrebbe essere assunto da chi usa queste categorie di farmaci e per la stessa ragione dovrebbe essere evitato quando ci si deve sottoporre ad un intervento chirurgico.

Controindicazioni a parte l'aglio è davvero uno dei rimedi domestici più semplici ed efficaci disponibili per il raffreddore e la bronchite! Infatti funziona velocemente ed efficacemente se adeguatamente preparato. Quindi ricordati di schiacciarlo, tritarlo e lasciarlo esposto all'aria per 20 minuti!


Scrivi commento

Commenti: 0