· 

Le Bella Twins ci rivelano i loro lati più vulnerabili

Le ex campionesse di wrestling che hanno entusiasmato la folla con la loro forza ci mostrano i loro lati più vulnerabili. Non è questa una caratteristica di grande forza interiore?

Le bella Twins ci rivelano i loro lati più vulnerabili

Non solo campionesse di forza!

Le Bella Twins  sono state tra le più popolari campionesse di wrestling, e ci hanno da sempre mostrato il loro lato più forte.Nikki si ruppe il collo sul ring,  e sottoposta ad un intervento chirurgico tornò trionfalmente alla WWE prima di ritirarsi definitivamente lo scorso marzo. E la forza di Brie si poteva vedere ogni volta che  afferrava qualcuno per il collo e lo gettava sul tappeto.Adesso questo duo imbattibile ci mostra un altro lato della loro forza, che è la vulnerabilità che hanno mostrato nel mettere a nudo anche i loro punti più deboli. E non è questo un grande segnale di forza interiore?

Le Bella Twins hanno lottato per quasi 12 anni, e hanno messo a dura prova i loro corpi, sapendo che non sarebbero stati in grado di resistere per sempre.Per questa ragione si sono date da fare per costruire delle attività che le avrebbero potute impegnare una volta lasciato il ring. Oggi, hanno  quasi 16 milioni  di followers su Instagram e gestiscono più aziende, tra cui un marchio di abbigliamento in continua espansione chiamato Birdiebee; una linea di prodotti di bellezza, Nicole + Brizee; e la loro etichetta di vino, Belle Radici. E puntano ancora più in alto con le loro ambizioni, infatti come hanno dichiarato, vogliono essere conosciute come le gemelle multimiliardarie!Hanno 36 anni e sono così autentiche che anche un'affermazione del genere, fatta da loro non sembra assolutamente inopportuna.Del resto, come hanno detto, non sono tipe capaci di falsificare nulla, e  di recente hanno messo a nudo anche la loro vulnerabilità.

Brie Bella

Sei sempre stata una fan del wrestling?

 

Brie: No. Giocavamo a  calcio e giocavamo in modo competitivo, viaggiando negli Stati Uniti. Dopo il diploma, siamo andate in California per il college, e lavoravamo alla  Hooters per guadagnare un po' di soldi.

 

E come è cominciata questa passione per il wrestling?

 

Brie: Ci affascinava vedere queste donne lottare. Ci piaceva lottare e ci piaceva anche essere protagoniste e divertirci, e quando ho visto il wrestling ho capito che era un mix fatto di sport e divertimento. Così abbiamo cercato di approfondire, di saperne di più.Abbiamo provato e ci siamo messe in gioco.Ci è stata offerta la possibilità di seguire un programma di allenamento e ce ne siamo innamorate. Tutto qui. 

Sapevi quanto sarebbe fisicamente faticoso?

 

Nikki: No! Durante le prime settimane stavamo imparando , e io e Brie andavamo avanti a impacchi di ghiaccio e avevamo dolori dappertutto. Siamo dovute andare da un chiropratico che ci ha messe in allerta sulle possibili conseguenze del duro lavoro sul nostro fisico.

 

Come ti sei sentita quando hai iniziato ad andare in televisione?

 

Nikki: In un certo senso, è stato proprio allora che mi è sembrato di avercela fatta. Ma la critica è stata dura. Tutti hanno iniziato a chiamarmi la "gemella grassa". Era la prima volta che subivo un attacco così forte alla mia autostima. E mi sentivo spesso triste.Grazie a Brie e al supporto di altre persone ho cominciato a preoccuparmi di più di quello che pensavo io rispetto a quello che gli altri pensavano o dicevano  di me. 

 

Brie: è stato difficile. Facevamo parte del mondo dell'intrattenimento, ma allo stesso tempo eravamo anche atlete. Una sorta di modelle, ma fisicamente molto forti.

Nikki Bella

Oltre al wrestling, gestisci più aziende insieme. Com'è lavorare con la famiglia?

 

Nikki: A volte, specialmente con la reality TV, ci possono essere alti e bassi con i tuoi cari, perché ogni argomento devi viverlo due volte. E ci sono sempre dentro i tuoi sentimenti. 

 

Brie: Ma il vantaggio è che ti fidi della tua famiglia più di chiunque altro e la tua famiglia non vuole certo che tu fallisca.Un'altra cosa che ho notato è che i miei punti deboli sono i punti di forza di Nicole e viceversa. E ci sono giorni in cui lei sa che ho davvero bisogno di una giornata solo per me, e quindi mi aiuta, e quando serve io ci sono per lei.

 

Parliamo del reality show! Nikki, come ti fa sentire di avere mostrato nel reality i tuoi lati più intimi?

 

Nikki: L'unica cosa di cui mi pento davvero nell'avere mostrato la mia rottura con John è che nessuno poteva sentire la sua voce e quindi era un'esperienza mostrata solo da una parte.Ho sentito che non era poi così giusto per lui e mi è dispiaciuto perchè lui mi ha sempre mostrato il suo sostegno e il suo amore.E questo mi ha rattristata. 

 

È stato fantastico che la tua famiglia ti abbia supportato durante la separazione.

 

Nikki: La mia famiglia ama John. E anche io adoro John, perchè è una persona davvero straordinaria. E anche se è finita, questo non vuol dire che la mia famiglia gli doveva andare contro o che dovesse essere stata solo dalla mia parte. Il loro atteggiamento mi ha aiutata a crescere.

 

Brie: Pensavo che avesse fatto un grosso errore!

 

Pensi ancora che sia stato un errore?

 

Brie: No. L'ho pensato per un po'  perché erano una coppia così fantastica che credevo che sarebbero andati avanti per sempre.Dal momento che sono sposata, sono consapevole che in ogni rapporto ci possono essere degli alti e bassi, e che ci si può lavorare senza arrendersi. Ma se due persone come nel loro caso, si rendono conto di volere cose diverse, la separazione è la strada migliore, e per questo ho compreso e approvato la loro scelta.

Nikki e Brie Bella

Nikki, ora sei felicemente innamorata del tuo ex partner di Dancing with the Stars, Artem Chigvintsev. Hai detto che  con lui sei il tuo "io" più vero. Perchè?

 

Nikki: Nelle relazioni passate, mi sono sempre sentita come se dovessi essere perfetta e forse avevo paura dell'abbandono, per cui non sono mai stata completamente me stessa. Con Artem è diverso. Lui è la prima persona con cui mi sento di potere essere davvero quella che sono e non ho paura che mi lasci per questo.Lui mi apprezza per come sono con tutti i miei lati, anche quelli più stravaganti.Brie dice che io mi metto troppo a nudo con lui, ma  a me fa piacere che lui sappia tutto di me.

 

Brie, come facevi a sapere che  Bryan Danielson sarebbe stato il tuo compagno perfetto? 

 

Brie: Ci stavamo frequentando e, man mano che la storia diventava seria io semplicemente lo sentivo, lo sapevo. Ero perdutamente innamorata di lui, ma potevo allo stesso tempo guardare anche le cose con razionalità e sentivo che mi avrebbe reso la moglie più felice del mondo e che allo stesso tempo sarebbe stato il migliore dei padri.  È la persona più gentile che abbia mai conosciuto e  mi tratta come una regina. Possiamo avere anche dei momenti di discussione o qualche divergenza ma le superiamo sempre perchè comunichiamo e non ci diciamo mai cose cattive. e questo credo che sia molto importante per ogni coppia. 

Sembra che abbiate molto rispetto reciproco.

 

Brie: Prima di sposarci, ci siamo chiesti se avremmo potuto sposare anche i nostri reciproci difetti, e sapevamo bene cosa stavamo affrontando e come affrontarlo.

 

Tua figlia, Birdie, ha quasi 3 anni. Pensi già al secondo?

 

Brie: A volte. Non abbiamo ancora deciso.

 

Nikki: Questa è la discussione del momento nella nostra famiglia!

 

Brie: ci provavamo da otto mesi e non sono rimasta incinta. Ero stressata perchè non riuscivo a rimanere incinta.Un paio di volte ho avuto dei ritardi ed ero sicura di essere incinta ma poi non è accaduto, quindi ho semplicemente pensato che la vita mi stesse dicendo che non era il momento giusto per avere un altro figlio. Forse devo pensare di più alla mia carriera, o magari sia io che mio marito abbiamo bisogno di avere più tempo disponibile. Trovare l'equilibrio tra la carriera e il fatto di essere mamma, non è una cosa facile.

 

 

Quindi niente bambini nell'immediato futuro?

 

Nikki: Voglio assolutamente diventare mamma un giorno, ma non adesso. E visto che ho 36 anni e non si sa mai ho congelato i miei ovuli.Ho anche scoperto di avere la sindrome dell'ovaio policistico e questo incide sulla mia fertilità.Inoltre ho fluttuazioni di peso, macchie marroni sulla pelle e perdo i capelli. Quando l'ho scoperto ero sconvolta perchè so che non esiste una cura.Prego solo che mi siano rimasti alcuni ovuli fertili e che possa diventare ancora mamma.Non so quando nè come, ma so che accadrà.

Nikki e Brie Bella

Brie, che cosa ti piace di più di Nikki?

 

Brie: il suo coraggio. Ha dovuto combattere così tante battaglie, non solo con la sua separazione, ma anche con i media, ma lei ha sempre detto quello che le passava per la testa. Non ha mai evitato nessun argomento. Accetta quello che è e questo è l'aspetto di lei che più apprezzo. 

 

Nikki, stessa domanda per te.

 

Nikki: Brie è una mamma fantastica! Lei è così colta, gentile , ed è anche molto divertente!E' davvero una madre meravigliosa ed è un grande esempio per me.

Dove speri di essere tra cinque anni?

 

Nikki: Voglio portare i nostri marchi ad un livello altissimo. Ma non è solo per me che lo faccio. Ho uno scopo più alto, e voglio restituire al mondo pate della nostra fortuna. Abbiamo uno scopo comune e questo è molto importante. 

 

Brie: vogliamo guardare oltre. Non siamo nate con tutti questi soldi e per questo vogliamo aiutare le donne di tutto il mondo dando loro l' opportunità di mostrare il loro valore e i loro talenti.