· 

Cos'é il Bias Implicito? Scopri come le tue convinzioni inconsce influenzano gli altri e perchè è importante riconoscerle

Potresti fare dei danni a te e agli altri, anche se non intenzionalmente.

Cos'é il Bias Implicito? Scopri come le tue convinzioni inconsce influenzano gli altri e perchè è importante riconoscerle

Conosci la tua mente

Anche con le migliori intenzioni, ci sono momenti in cui i nostri  stereotipi e credenze si insinuano e influenzano il modo in cui vediamo e trattiamo gli altri. Questo è chiamato pregiudizio o "bias" implicito, un pregiudizio inconscio e non intenzionale nei confronti degli altri basato sulla loro razza, genere, stato socioeconomico o orientamento sessuale.

È una cosa spaventosa rendersi conto di avere questi pregiudizi inconsci e soprattutto sapere che possono influenzare le tue relazioni o interazioni con gli altri, ma è importante ricordare che non sei solo in questi pensieri e sentimenti radicati. Fortunatamente, ci sono  infatti modi per affrontare alcuni dei tuoi pregiudizi impliciti e il primo modo per farlo è comprenderli. Ecco cosa devi sapere, così puoi iniziare a darti da fare per affrontarlo.

Cos'è il Bias implicito?

Tecnicamente il pregiudizio implicito si riferisce agli atteggiamenti o agli stereotipi che influenzano la nostra comprensione, le nostre azioni e le nostre decisioni in modo inconscio.Questi pregiudizi non sono  sotto il nostro controllo, ma sono modellati dal nostro condizionamento sociale, a partire dall'infanzia. Il bias implicito non è una scelta che facciamo, perchè è al di sotto del nostro livello di consapevolezza.Questi pregiudizi impliciti si formano tipicamente dalle prime esperienze di vita, così come dalle notizie e dal consumo dei media durante tutta la vita. Guardare gli altri agire in base ai propri pregiudizi impliciti può anche influenzare i tuoi.

Il pregiudizio implicito è anche una sorta di "virus delle pari opportunità", il che significa che tutti contengono quegli atteggiamenti inconsci, indipendentemente da qualsiasi gruppo culturale, razziale o di altro tipo a cui appartengono. E mentre i pregiudizi impliciti, per la maggior parte, si riferiscono spesso ad atteggiamenti inconsci negativi, possono anche portare a risultati favorevoli.

Alcuni esempi di bias implicito

Potrebbe essere meglio riconoscere cosa sono realmente i pregiudizi impliciti attraverso degli esempi. Diciamo, ad esempio, se vedi una persona asiatica e presumi automaticamente che non sia un cittadino italiano, è in gioco un pregiudizio implicito. Lo stesso vale per l'associazione di persone di colore con il pericolo o delle comunità di altre religioni o razze con quartieri meno sicuri.

Un altro esempio, si riferisce al ruolo delle donne nelle posizioni di potere. Se prendiamo l'esempio di un ospedale, la gente è comunemente più portata a pensare che se sei uomo sei un medico, mentre se sei una donna sei un'infermiera.

Tuttavia,  queste manifestazioni non sono malintenzionate. Quando si hanno questo genere di pensieri o di associazioni inconsce non lo si fa a fin di male, ma un "bias implicito" può essere comunque molto potente. 

Qual è la differenza tra Bias implicito e razzismo o pregiudizio esplicito?

È importante ricordare che il pregiudizio implicito non è la stessa cosa del razzismo o della discriminazione esplicita. Il pregiudizio implicito fa parte di ciò che guida il razzismo, ma il pregiudizio implicito non è la stessa cosa del razzismo. La principale differenza tra pregiudizi impliciti e razzismo è che il razzismo - insieme ad altri pregiudizi espliciti, come l'età, il sessismo, l'omofobia , - è cosciente mentre il pregiudizio implicito è inconscio. Se si fa l'esempio i un negozio, un commesso potrebbe pensare che una persona di colore possa essere più propensa a rubare e, quindi, osservarla da vicino senza nemmeno rendersene conto . Il razzismo invece, si verifica quando un negozio ha una politica di segnalazione ai propri dipendenti sul trattamento di una persona di colore che entra nel negozio e chiede loro di modificare intenzionalmente il proprio comportamento. 

In che modo il bias implicito influisce sugli altri?

Ovviamente, quelli che ricevono un pregiudizio implicito soffrono di più. Può essere infatti estenuante e frustrante essere  destinatario di pregiudizi impliciti, e può anche avere un impatto sulla autostima, sulla  carriera o persino sulla  salute. Costruire la tua vita intorno alle basse aspettative che gli altri potrebbero avere su di te è infatti molto limitante. Ad esempio, se le persone sottovalutano le tue capacità perché sei una donna, potresti iniziare a sottovalutare il tuo talento per questo motivo. Nel campo delle risorse umane, ci sono state tonnellate di studi su come le decisioni di assunzione vengano prese nell'arco di pochi secondi. Il modo in cui gli intervistati si comportano, i loro vestiti, il suono della loro voce, l'altezza, la carnagione e persino le strette di mano. Oltre alla carriera, può anche influire sul tipo di assistenza che ricevi. Nel settore sanitario, in particolare, ci sono pregiudizi a tutti i livelli che vanno dalla capacità di un individuo di diventare un operatore sanitario, al modo in cui i pazienti vengono trattati dai medici.

Uno studio del 2017, ad esempio, ha rilevato che una quantità enorme di professionisti sanitari ha in effetti una sorta di pregiudizio implicito, identificando una significativa relazione positiva tra il livello di pregiudizio implicito e una qualità dell'assistenza inferiore. Lo studio ha scoperto che i pregiudizi probabilmente influenzano l'assistenza in ogni fase, comprese le decisioni sulla diagnosi e sul trattamento.

Come lo si affronta?

La migliore possibilità che abbiamo per evitare che i pregiudizi impliciti abbiano un impatto sulle nostre vite è esserne consapevoli e vederli quando si verificano, in modo da non iniziare ad assorbire convinzioni negative su noi stessi. Detto questo, a volte può essere difficile sapere quando sei vittima di pregiudizi impliciti, e anche se lo fai, affrontarlo può essere altrettanto complicato.

In termini di assistenza sanitaria, ad esempio, è difficile portare  un medico  a riconoscere  il proprio pregiudizio e, in tal caso, l'evitamento diventa la strada da percorrere per molti. Ossia si va da un altro medico a cercare un secondo parere.

Il modo giusto per gestirlo, se ritieni che un operatore sanitario stia sottovalutando i tuoi sintomi a causa del tuo genere, razza o identità sessuale, è quello di essere ripetitivo sui tuoi sintomi, in un modo non emotivamente insistente . Discutili e presentali in un modo che non sia percepito come polemico, perché questi pregiudizi impliciti sono purtroppo inconsci.

Accettare questo pregiudizio implicito fa parte di ciò che le persone sono - e non un atto cosciente, e quindi affrontarlo è il primo passo che dobbiamo fare per superarlo. Ricorda, che se qualcosa non è cosciente, non può essere dannoso, e reagire con pazienza e accettazione quando si è destinatari di pregiudizi impliciti è importante per diversi motivi. Anche perchè fare diversamente ti porterebbe a vivere in uno stato costante di angoscia e frustrazione.

Come puoi affrontare il tuo bias implicito?

Il primo passo per affrontare il tuo pregiudizio implicito è diagnosticarlo e c'è un modo semplice per farlo:Il  Project Implicit, è un test  sviluppato dai ricercatori dell'Università di Harvard che può aiutarti a identificare non solo le tue associazioni implicite riguardo alla razza, genere e orientamento sessuale, ma ci sono anche opzioni per misurare i tuoi pregiudizi inconsci su argomenti di salute (esercizio fisico, fumo, uso di droghe) e tra diversi gruppi sociali.

Un altro modo per iniziare ad affrontare il tuo pregiudizio implicito è prendere in considerazione in modo proattivo i tuoi processi di pensiero e le tue convinzioni e rimproverare te stesso e gli altri quando hai torto. Si può lavorare contro la fonte del pregiudizio implicito, come parlare apertamente quando nella tua azienda vengono fatti commenti ignoranti, perché questo potrebbe piantare il seme del pregiudizio in qualcun altro. Molti di noi infatti evitano conversazioni profonde sul razzismo o su questioni di genere in compagnia di persone che potrebbero esserne colpite. Vogliamo tutti stare attenti e al sicuro e abbiamo il terrore di fare una qualsiasi dichiarazione che possa offendere qualcuno.

Tuttavia, a meno che non abbiamo queste discussioni scomode - con gli altri oltre che con noi stessi - non cambierà nulla. Dobbiamo essere pronti a sentirci a disagio ed essere onesti con noi stessi fino in fondo per portare alla luce ciò che è nel nostro subconscio. Solo così  possiamo iniziare a riconoscere dove possiamo avere pregiudizi e tentare di disinnescare tutte le credenze limitanti che li hanno impiantati fino dalla primissima infanzia.