· 

Madonna svela le sue riflessioni sul COVID-19 dalla vasca da bagno

Il virus ci rende tutti uguali

Dalla vasca da bagno, immersa in un bagno al latte cosparso di petali di rosa, Madonna parla del virus e condivide con i fans le riflessioni sul COVID-19 definendolo il "grande equalizzatore", ossia un altro modo per dire che questo virus ci rende tutti uguali, ci da l'opportunità di vedere come di fronte alla paura, al dolore, e all'incertezza in fondo siamo tutti nella stessa barca.

Madonna ha dimostrato in questi ultimi anni quanto non sia solo una grande star, ma anche una persona impegnata nell'aiuto degli altri, una persona che ha saputo condividere la sua fortuna con chi è meno fortunato, che ha fondato la sua Associazione di aiuto "Raising Malawi" in Africa, e che ha tenuto tutti i suoi followers impegnati durante la pandemia con video in cui ha manifestato apertamente il suo pensiero a favore della non discriminazione delle persone di colore, in un'America che durante la presidenza Trump sembrava avere messo completamente da parte quegli ideali di libertà e uguaglianza sulla quale si è fondata.

Madonna fa riflessioni importanti anche sulla pandemia, e condivide il suo pensiero sull'opportunità che ci da questa pandemia ( e questa dice è la parte positiva) di riflettere sul fatto che non importa quanto sei ricco o famoso, quanto sei divertente o intelligente, dove vivi, quanti anni hai e che storie incredibili puoi raccontare, questo virus può comunque colpirti, ed ecco perchè lo ha chiamato "The Great Equalizer". Madonna continua dicendo che la cosa terribile e allo stesso tempo positiva è che questa pandemia ci ha reso tutti uguali.Riflessioni profonde di cui troviamo traccia nelle note di molti suoi brani e riflessioni espresse alla fine del suo recente tour dove Madonna sottolinea che"siamo tutti sulla stessa barca, e se la nave affonda andremo a fondo tutti insieme".Ha sottotitolato il video "No-Discrimination-Covid-19!!.

Molti potranno pensare che sia facile per lei,parlare e che non saranno certo le sue parole a placare l'ansia delle persone in questo periodo di pandemia,  ed è stata infatti molto criticata per questo video, ma io lo trovo invece un gesto importante e una riflessione profonda. Quante persone a dispetto dei soldi che hanno o delle fortune che hanno costruito rimangono comunque dei perfetti idioti? Tanti, direi, forse troppi. Per questo trovo che Madonna abbia comunque dato un messaggio importante e non è scontato che una celebrities abbia un cervello pensante, come non è scontato che si impegni anche per aiutare chi è stato meno fortunato nella vita.E messaggi che ci portano a riflettere sono comunque messaggi che aiutano perchè questa pandemia ci sta facendo vedere la parte peggiore e la parte migliore di questa umanità, di un sistema di ineguaglianza sociale che non è evidentemente più sostenibile, di un sistema pensiero dell'umanità che non è più sostenibile, e che è il sistema della prevaricazione del forte sul debole, del profitto ad ogni costo, del pensarsi "furbi" se si va in tasca come è successo anche nel nostro paese alla salute dei cittadini, stremati da questa pandemia,mentre pochi e i soliti furbi, noti ma mai condannati, si arricchiscono alle spalle di tante persone che vivono nell'incertezza del presente e del futuro, nel disastro economico che è soltanto all'inizio,  nella paura di ammalarsi, e ancor peggio, nella sfiducia nelle istituzioni dalle quali non si sente protetto.E se Madonna è stata criticata per questo video, è perchè tante persone ancora giudicano e pensano che per lei è la vita è facile, ma sappiamo davvero quanto? Certo, i soldi aiutano, ma in fondo come dice la "Queen" siamo tutti uguali, anche se per chi i soldi non ce l'ha la situazione è ovviamente più difficile. E allora chi è ricco dovrebbe stare zitto? Dovrebbe provare vergogna per il fatto che ha saputo mettere a frutto i propri talenti? Personalmente ritengo il suo un messaggio importante, perchè in fondo, ricchi, poveri, belli e brutti abbiamo tutti qualcosa in comune, ed è la morte. Quella ci accomuna tutti, e dovremmo anche riflettere sulle parole di Tacito (Publio Cornelio Tacito) per il quale "Una morte onorevole è meglio di una vita disonorevole".